Il flybridge di nuova generazione, Cranchi 67

Il Cranchi Sessantasette è ormai prossimo al debutto e andrà ad inserirsi nella nuova linea di flybridge del cantiere.

Questa barca a motore nasce come sorella minore del Cranchi Settantotto di cui condivide a pieno la filosofia. La lunghezza fuori tutto sarà superiore ai 67 piedi (20,8 metri) e all’interno unirà soluzioni di stile, design e tecniche all’avanguardia, il tutto nel segno del made in Italy.

Il 19 gennaio 2022 alle 15:00, il modello in questione sarà presentato in streaming su YouTube.

Il progetto ha visto lavorare in sinergia il Centro Studi Ricerche di Cranchi Yachts e Christian Grande, cui è affidata l’art direction.
Questo yacht di 20 metri punta su un profilo filante, una prua svasata, il capo di banda pronunciato e la linea di cinta alta e protettiva. L’attenzione, anche estetica, alla riuscita del Cranchi Sessantasette si vede da vari elementi:  la curva del portellone a poppa e la parte aggettante del fly, tra il taglio delle finestrature e lo scasso a centro murata. Con questa soluzione si sottrae volume al fianco dell’imbarcazione, che risulta così più snella, ma allo stesso tempo le finestrature risultano più grandi e panoramiche a vantaggio di luce interna.

Il salone è parte di un open space che comprende timoneria e cucina. L’ampiezza dello spazio a disposizione è il primo elemento che arriva e colpisce chi sale a bordo.

Grazie a Cranchi Atelier, il programma di personalizzazione di Cranchi Yachts, chi sceglie il nuovo Cranchi Sessantasette 67 ft ha accesso a una ricca varietà di opzioni, in particolare per tutto quanto riguarda le scelte di decor, arredi e complementi, dotazioni di bordo e anche colori dello scafo.

Christian Grande ha selezionato e abbinato tra loro metalli, pietre, essenze e tessuti che sapessero esaltare gli ambienti del Sessantasette 67 ft creando tre mood sensibilmente diversi, ma tutti capaci di esprimere un gusto raffinato e non eccessivo, dall’eleganza calda e rilassata con suggestioni di volta in volta più orientate allo stile classico o a quello contemporaneo.

Le proposte sono ispirate ai canoni della bellezza italiana, a partire dai nomi scelti per i tre decor: Siracusa, Pisa e Milano. 

 

Per ulteriori informazioni scrivi una mail a:
[email protected]

 

0

Your Cart