Rimessaggio barche a Iseo

Rimessaggio sul Lago d’Iseo

Uno dei motti di Bellini Nautica è «Non essere geloso se amiamo la tua barca più di te». E una delle massime espressioni dell’attenzione e della meticolosa cura che lo staff Bellini dedica ad ogni singola imbarcazione è certamente il servizio di rimessaggio barche.

Cantieri Bellini mette a disposizione dei suoi clienti ben tre capannoni dedicati al rimessaggio barche a Iseo e non solo: uno affacciato direttamente sul lago, uno a distanza di 800 metri e il terzo a Corte Franca, a pochi chilometri da Clusane, per un totale di 300 posti barca. Per i trasporti interni, viene utilizzato esclusivamente il camion di proprietà dell’azienda, che invece si affida ad autisti professionisti e precisamente specializzati nello spostamento di imbarcazioni per gli scafi fuori sagoma con una larghezza superiore ai tre metri.

Bellini Nautica può contare su tre carriponte di proprietà in grado si sollevare dai 40 ai 160 quintali, ma per soddisfare particolari necessità si affida a servizi di noleggio autogru esterne che arrivano direttamente in loco.

Il cliente può scegliere tra diverse formule di rimessaggio, da quello annuale al mensile, passando per lo stagionale o l’invernale. Naturalmente, ogni servizio è flessibile e adattabile alle richieste del singolo.

Per Bellini Nautica, il rimessaggio non è assolutamente un semplice parcheggio. Lo staff dedica alla barca tutte le attenzioni di cui ha bisogno, custodendola con affidabilità ed estrema cura. Segue ritiri e consegne anche da località marine, come dalla Costa Azzurra o dalla Sardegna, occupandosi di ogni dettaglio organizzativo.

Ogni barca viene pulita, coperta e riconsegnata in condizioni perfette, seguendo un iter ben preciso sia per le fasi di invernaggio che di svernaggio. In cantiere si lavora rispettando puntigliosamente ogni passaggio, affidandosi a personale appositamente formato e specializzato.

Invernaggio

Innanzitutto si comincia con la desalinizzazione dei motori, che avviene in acqua o nell’apposita piscina internaal cantiere, che misura 15 metri di lunghezza per 5 di larghezza e 2,5 di profondità. Questo consente di evitare la corrosione causata dalla salsedine, se la barca è stata usata in mare. In seguito viene inserito l’olio nei cilindri per mantenerli lubrificati e poi si passa all’eliminazione dell’acqua dai monoblocchi del motore.

La batterie vengono sbarcate e mantenute costantemente in carica, per ottimizzarne le prestazioni in vista della prossima stagione. A bordo vengono installati dei deumidificatori per evitare la formazione di muffe o altri fastidiosi inconvenienti. Tutte le barche vengono lavate intensamente, in particolar modo quelle dotate di scafo in legno, e con estrema precisione viene steso uno strato protettivo di olio di vaselina su tutte le parti cromate.

L’imbarcazione viene in seguito coperta e rimessata, dopo aver eseguito in check up completo e aver avvertito il cliente di eventuali riparazioni da mettere in opera per le quali viene fornito un preventivo completo preparato dall’officina specializzata interna.

Svernaggio

Prima che abbia inizio la stagione, vengono reinstallate le batterie e la barca è rimessa in acqua, dove si riavvia il motore per poi procedere al tagliando.
L’imbarcazione viene poi alata e si applica la protezione antivegetativa, carteggiando quella vecchia e stendendo due mani di vernice nuova, così da evitare l’attacco dei microrganismi all’opera viva, ovvero alla parte di yacht che sta in acqua.

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Contattaci